Vai al contenuto

 Make up crossdresser 

Nel mondo odierno il concetto del make up è molto ampio e comprende il trucco per uomo e donna. Chi è il crossdresser? Con il termine indichiamo il vestire in modo opposto. Noi diremo anche il sentirsi bene con se stessi. dunque sentirsi in linea con la propria essenza e natura. Capiamo bene quanto sia importante il trucco e tutto il settore dell’estetica per farci sentire come vogliamo essere.

il trucco uomo classico e le differenze col trucco crossdresser

Quali sono le differenze di queste tipologie di trucco? il primo di sicuro è un trucco classico che consiste nella semplice cura del viso. Chiaramente in questo caso uniformeremo l’incarnato, sistemeremo le sopracciglia e renderemo la figura più maschile possibile. invece nel secondo caso avremo a che fare con una vera e propria trasformazione. Dunque capiamo bene quando sia delicata la situazione. infatti dobbiamo rendere questo maquillage il più femminile possibile.

Molti crossdresser preferiscono affidarsi a mani di truccatori esperti. invece altri desiderano poter replicare un buon trucco di trasformazione anche quando non hanno la possibilità di raggiungere il professionista. vi starete chiedendo come sia possibile essere abili da soli in questa operazione cosi delicata. Ebbene esistono dei corsi di formazione di Self Makeup ben strutturati sia per donna che per uomo.

Affidarsi vuol dire evitare errori nella copertura della barba, nella modifica delle sopracciglia, bocca. anche errori ad esempio nella applicazione della parrucca. Vi immaginate una bella serata ventosa e la parrucca che si stacca? ecco dunque che la trasformazione è qualcosa di delicatissimo e di  personale, per questo  abbiamo  in Diventamua percorsi personalizzati nel rispetto della privacy.

affidati ai nostri esperti il risultato sarà sorprendente.

make up crossdresser

Blog

pennelli trucco Self make up

I pennelli per il trucco self make up rappresentano il punto di partenza per la realizzazione di un buon make up. Con il trucco Self Makeup possiamo utilizzare molti strumenti e la scelta del pennello per il trucco self make up è un arma a nostra disposizione. Esistono molte tipologie di pennelli per il trucco self make up in commercio con setole e forme di ogni tipo. La domanda principale che ci poniamo è quale sia lo strumento migliore da scegliere per truccare le varie parti del viso.

Vediamo da dove partire per realizzare i nostri look. sicuramente iniziare da un corso formativo ci aiuta a evitare di disperdere energie e risorse economiche. Soprattutto quando siamo alle prime armi ci sentiamo soli nella scelta dei prodotti tecnici e rischiamo di investire male il nostro tempo e denaro. Quindi inizieremo dalla scelta di un buon percorso formativo che ci aiuti a valorizzare la nostra immagine. Seguendo regole tecniche e trucchi del mestiere saremo immersi in un magico mondo, il mondo del Makeup.

i corsi di trucco fai da te consistono  dunque, nel farci apprendere le tecniche per curare la nostra immagine esaltando e minimizzando i nostri difetti. Solo un esperto di immagine può aiutarci in questo percorso di cura personale. del resto risulta questo argomento molto importante , pensiamo ad esempio a tutte quelle occasioni in cui il make up è molto importante per noi. tuttavia spesso tante persone preferiscono non rivolgersi a professionisti ma a internet affidandosi a ciò che trovano online.

Dunque veniamo finalmente i nostri amati strumenti con cui realizzare bellissime sfumature di colori. quindi iniziamo dalle tipologie e caratteristiche e concluderemo con i nostri consigli per la scelta dei pennelli più adatti a noi.

tipologie di pennelli

 i pennelli trucco self make up
pennelli trucco self make up

Da questa immagine possiamo vedere i principali strumenti divisi per tipologie. quindi esistono pennelli specifici per l’applicazione del fondotinta, per sfumare gli ombretti sugli occhi. ancora pennelli per il countouring viso, per le sopracciglia e per la correzione delle fastidiosissime occhiaie. tuttavia parlare di uno strumento più buono risulta a nostro avviso molto riduttivo.

Ogni persona ha delle preferenze, ciò che consigliamo è di evitare di acquistare prodotti dalla setola di origine animale. Infatti oggi abbiamo a disposizione molteplici alternative e pennelli dalla setola sintetica sono sempre da preferire.

Blog

Le stagioni in armocromia

con la foto che vediamo sono riassunti i colori amici delle stagioni dell’armocromia.

come vediamo esistono 4 principali stagioni armocromatiche.  estate, autunno primavera e inverno. due di queste stagioni sono fredde e due calde.

le stagioni  della armocromia fredde sono quelle dell’estate e dell’inverno. mentre quelle calde sono quelle della primavera e dell’autunno. dunque dobbiamo prima di tutto capire un concetto fondamentale.

 colori amici:  colore caldo o freddo?

I colori amici possono essere caldi o freddi. vediamone la definizione. Un colore si definisce caldo quando contiene una percentuale di giallo e/o rosso. invece un colore si definisce freddo quando contiene più percentuale di blu.

Vi starete di sicuro chiedendo a cosa serva questa descrizione. ebbene sapere se apparteniamo a una stagione calda o fredda influenzerà tutta la nostra bellezza. quindi dal make up, all’abbigliamento fino agli accessori.

Voglio svelarvi  un piccolo trucco per capire se siete caldi o freddi. Prendete  una maglietta o drappo bianco ottico e uno panna. Quindi accostate vicino al viso prima un colore poi un altro. Con uno il vostro viso sarà più luminoso mentre con un altro risulterà più cupo. perciò da questa analisi ne risulterà che per ripetizione utilizzerete colori caldi o freddi.

Il discorso dell’ armocromia è molto ampio.  Oltre alle stagioni armocromatiche abbiamo anche i sottogruppi per ogni stagione. Per cui  questi ci indicheranno esattamente la sfumatura del colore che dobbiamo utilizzare per sfruttare al massimo il potere del colore. per conoscere la tua stagione armocromatica contattami per avere maggiori informazioni.